HANDILABLABORATORI PER L’AUTONOMIA DI MINORI

Handilab_720x300

HANDILABLABORATORI PER L’AUTONOMIA DI MINORI
Durante l’estate 2016, all’interno del Prog­etto Hand­i­lab — Lab­o­ra­tori per l’autonomia di minori, dieci bam­bini si sono incon­trati in un Podere sociale in cam­pagna (Podere Bazz­ino), appena fuori il paese di Cas­tel del Piano (GR). I bam­bini sono stati seguiti da un Edu­ca­tore, tre Oper­a­tori, una Musi­coter­apeuta ed il prog­etto è stato coor­di­nato da una Psi­cologa.  Il “fare insieme” in un ambi­ente nat­u­rale ha cos­ti­tu­ito il ful­cro dell’esperienza, adot­tando il fil rouge della natura per ideare i lab­o­ra­tori.  Podere Bazz­ino, infatti, nasce come luogo ded­i­cato all’agricoltura sociale, nel quale ritrovarsi e fare insieme attiv­ità legate all’orto e alla cura degli ani­mali. Il ter­reno di un ettaro su cui si trova è colti­vato in modo nat­u­rale e sono pre­senti alberi da frutto e ani­mali da fat­to­ria. Nei mesi di luglio e agosto, i bam­bini hanno potuto gio­care lib­era­mente all’aria aperta, in tutta sicurezza. Hanno imparato a dis­tinguere le piante, a curarle, a rac­cogliere i prodotti dell’orto e a trasfor­marli in ottime pietanze. Durante il lab­o­ra­to­rio di musi­coter­apia, hanno svilup­pato il loro senso del ritmo e lo hanno messo in relazione con il ritmo della natura. Oltre che nell’orto, i bam­bini hanno potuto svilup­pare la man­u­al­ità nei lab­o­ra­tori artis­tici e dare sfogo alla loro ener­gia durante le attiv­ità moto­rie, risco­prendo i giochi di una volta, come il salto della corda e il gioco della cam­pana. E’ stata un’occasione per creare delle nuove ami­cizie e per imparare divertendosi.

Gli esperti dell’agricoltura sociale sono con­cordi nell’affermare che l’ambiente agri­colo e nat­u­rale è un luogo ide­ale per svol­gere attiv­ità di social­iz­zazione e di inte­grazione. Il Podere, inteso come ambi­ente esterno, è preved­i­bile ed allo stesso tempo ricco di situ­azioni sig­ni­fica­tive; queste carat­ter­is­tiche favoriscono l’ apprendi­mento dei bam­bini, con e senza dis­abil­ità. La valenza ter­apeu­tica ed inclu­siva dell’agricoltura è deter­mi­nata pro­prio dalla pos­si­bil­ità di adattare le attiv­ità agri­cole alle diverse atti­tu­dini e abil­ità di cias­cuno. Tramite i lab­o­ra­tori i bam­bini hanno l’opportunità di sper­i­men­ta­rsi in un ambi­ente accogliente, che tollera gli errori, senza infondere un senso di inadeguatezza ed allo stesso tempo insegna la pazienza. Si presta bene all’apprendimento attra­verso l’imitazione e per­me­tte lo svol­gi­mento di attiv­ità che sti­molano la social­iz­zazione, senza dover nec­es­sari­a­mente ricor­rere ad abil­ità di tipo ver­bale. Nella dis­abil­ità, ma non solo, per­me­tte di rag­giun­gere risul­tati diversi e com­ple­men­tari rispetto ad altri con­testi di vita del bam­bino e favorisce l’emergere di molte abil­ità complesse.


Fare Insieme:
  Tramite il “Fare Insieme”, i lab­o­ra­tori al Podere hanno inseg­nato e sti­mo­lato in modo nat­u­rale:
La cura delle cose
- La cura delle per­sone
Il val­ore per­son­ale
- Il con­di­videre e il col­lab­o­rare per creare qual­cosa insieme
- Il coin­vol­gi­mento relazionale, emo­tivo ed affet­tivo
- La con­sapev­olezza corporea

IL PROGETTO E’ SOSTENUTO CON I FONDIOTTO PER MILLEDELLA CHIESA VALDESE (Unione delle chiese Metodiste e Valdesi)

GALLERIA FOTOGRAFICA DELLE  ATTIVITA’:

 

 

 

 

 

 

 

BROCHURE DELLE ATTIVITA

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi