Quadrifoglio_IC_720x300_AQUILONE

COSA?
Le attiv­ità del Cen­tro diurno ven­gono prog­et­tate a par­tire dai piani educa­tivi dei sin­goli utenti, elab­o­rate in base alle atti­tu­dini e agli inter­essi indi­vid­u­ali ed orga­niz­zate per pic­coli gruppi.
Gli eser­cizi di natura educa­tiva — abil­i­ta­tiva sono pro­posti dagli edu­ca­tori sulla base dell’analisi dei bisogni degli utenti nell’organizzazione e nella ges­tione dei lab­o­ra­tori di taglio e cucito, pit­tura, gin­nas­tica, ceram­ica, musi­coter­apia, cucina, e didat­tica pro­mossi all’interno del cen­tro. Per tutto il peri­odo estivo si aggiun­gono le attiv­ità di gia­r­di­nag­gio e ortoter­apia. Ven­gono svolte anche attiv­ità final­iz­zate alla parte­ci­pazione ad inizia­tive cul­tur­ali volte a pro­muo­vere l’integrazione sociale.

QUANDO?
Dal lunedì al ven­erdì dalle 9 alle 15.

DOVE?
Il servizio si svolge, prin­ci­pal­mente, nei locali della strut­tura sit­uati a Mon­te­laterone (Arci­dosso), ma anche all’esterno a sec­onda delle diverse attiv­ità proposte.

CHI?
Gli utenti del Cen­tro l’Aquilone sono per­sone di età supe­ri­ore ai 18 anni, le cui gravi dis­abil­ità ren­dono imprat­i­ca­bili i per­corsi sco­las­tici, for­ma­tivi e lavo­ra­tivi. La Cer­ti­fi­cazione dell’Handicap (come pre­vista dalle legge 104 del 1992) e la res­i­denza nel ter­ri­to­rio dell’Unione dei Comuni cos­ti­tu­is­cono fat­tore di pri­or­ità nell’accesso al servizio.
Il numero mas­simo di per­sone dis­abili da inserire è di 12 unità.

COME?
È pos­si­bile accedere com­parte­ci­pando al costo con quota sta­bilita dall’Ente titolare.

QUANTO?
L’attivazione del servizio è imme­di­ata alla richi­esta da parte del servizio sociale. La durata varia a sec­onda del prog­etto individuale.

ATTIVITA’  DIDATTICO EDUCATIVE 

- LABORATORIO DI ARTE E CERAMICA
Il lab­o­ra­to­rio si svolge tutti i MARTEDI’ dalle 9.00 alle 12.00 ed è seguito dall’istruttrice di mestiere Con­tri Bar­bara. Durante questa attiv­ità gli utenti con l’aiuto degli edu­ca­tori / oper­a­tori sono impeg­nati nella dec­o­razione e real­iz­zazione di man­u­fatti in ceram­ica. L’obiettivo è quello di sti­mo­lare la loro man­u­al­ità, la loro cre­ativ­ità ed unic­ità; seguire ogni passo della real­iz­zazione dei vari oggetti è inoltre grat­i­f­i­cante ed aumenta la stima per­son­ale ed il rap­porto con il gruppo. Da molti anni il Cen­tro parte­cipa alla Mostra dei Pre­sepi nelle Chiese di Arci­dosso e Sara­gi­olo. Gli oggetti real­iz­zati ven­gono inoltre ven­duti (ad offerta) in alcune feste locali (Festa dell’Olio di Mon­te­laterone, Festa dell’Olio di Seg­giano, Sagra della Lasagna di Mon­ten­ero e Sagra della Ciliegia di Mon­te­giovi); il rica­vato viene uti­liz­zato durante l’anno per l’acquisto di cibarie, bib­ite ecc, per le feste, per i lab­o­ra­tori di cucina e per i pranzi estivi all’acquisto. Da questo lab­o­ra­to­rio è nato il micro­prog­etto “Pareti Comu­ni­canti” che prevede la real­iz­zazione di un murales da col­lo­care sui muri interni che cir­con­dano il gia­rdino dell’Asilo Nido di Arci­dosso, ad oggi il lavoro è quasi ulti­mato. Con­frontarsi con questo tipo di attiv­ità è stato molto impeg­na­tivo per i ragazzi, le frasi di lavo­razione sono state diverse. La fase prog­et­tuale ha visto il gruppo con­frontarsi sul tema su cui lavo­rare, è stata scelta la real­iz­zazione dei per­son­aggi della favola di “Cap­puc­cetto rosso” in chi­ave iron­ica, dove il lupo cat­tivo diventa buono e cap­puc­cetto rosso è una bam­bina dis­pet­tosa. I ragazzi con l’aiuto del per­son­ale hanno real­iz­zato poi i mod­elli in carta, car­ton­cino e in seguito si è pas­sati alla real­iz­zazione grafica sui pan­nelli di car­tongesso. L’ultimo pas­sag­gio vede in pri­mav­era 2016 la fis­satura dei pan­nelli al muro con un’inaugurazione dove saranno invi­tate le famiglie, il per­son­ale della Soci­età della Salute e della Coop­er­a­tiva. L’obiettivo finale del prog­etto è stato quello di ren­dere gli utenti parte della col­let­tiv­ità ampliando i loro rap­porti relazion­ali con l’esterno e con­sen­tire loro una mag­giore lib­ertà espres­siva ed emo­tiva. Nel mese di mag­gio 2015 il gruppo di lavoro ha inoltre real­iz­zato il drappo della XX edi­zione della Pin­tata del Rotolo, Palio delle quat­tro con­trade di Mon­ten­ero d’Orcia (comune di Cas­tel del Piano), che si è corso il 2 giugno. Il lavoro è stato com­mis­sion­ato dalla Pro Loco di Mon­ten­ero che ha com­prato tutti i mate­ri­ali nec­es­sari, i ragazzi sono stati liberi di scegliere il tema del dis­egno, è stato real­iz­zato un pae­sag­gio dove si vede il paese di Mon­ten­ero e un aquilone che vola con i col­ori delle con­trade. Anche questo lavoro è stato molto apprez­zato dai ragazzi, ed è stata un’occasione in più per far conoscere il lavoro quo­tid­i­ano del centro.

- LABORATORIO DI MUSICOTERAPIA

Il lab­o­ra­to­rio si svolge tutti i LUNEDI’ dalle 9.00 alle 12.00 ed è segito dalla Musi­coter­apista Don­dolini Tatiana. La musi­coter­apia è una dis­ci­plina della comu­ni­cazione e dell’espressione che offre la pos­si­bil­ità di comu­ni­care e man­i­festare le pro­prie emozioni, oltre alla cre­ativ­ità in un processo volto a facil­itare e pro­muo­vere la comu­ni­cazione, le relazioni, l’apprendimento, la mobi­liz­zazione, l’espressione, l’organizzazione ed altri obi­et­tivi ter­apeu­tici ril­e­vanti per affrontare i bisogni fisici, men­tali, sociali e cog­ni­tivi. La musi­coter­apia mira a svilup­pare le poten­zial­ità e/o ripristinare le fun­zioni dei ragazzi in modo tale che pos­sano rag­giun­gere una migliore inte­grazione inter­per­son­ale e, di con­seguenza, una migliore qual­ità della vita. nel peri­odo autunno 2015 / pri­mav­era 2016 i ragazzi saranno impeg­nati nella real­iz­zazione di tracce musi­cali con gli stru­menti che hanno a dis­po­sizione, per­cus­sioni, fiato ecc. Il risul­tato finale sarà la real­iz­zazione di un Cd audio accom­pa­g­nato da un libret­tino che indicherà il titolo scelto, l’evoluzione del brano e chi lo ha realizzato.

LABORATORIO DI CUCINA
Il lab­o­ra­to­rio si svolge due volte al mese all’interno del Cen­tro ed è seguito diret­ta­mente dalle Edu­ca­trici. Il lab­o­ra­to­rio di cucina ha la final­ità di far acquisire autonomie sul piano fun­zionale in un con­testo sti­molante e grat­i­f­i­cante, attra­verso la social­iz­zazione e la col­lab­o­razione. Nel “fare”, si potranno conoscere oggetti nuovi, acquisire vocaboli riguardanti le azioni che saranno svolte (es. montare, mesco­lare, sbat­tere); appren­dere le pro­ce­dure nec­es­sarie per real­iz­zazione la preparazione di cibi e, aspetto più ril­e­vante, inte­ri­or­iz­zare quegli apprendi­menti di tipo logico — matem­atico utili al rag­giung­i­mento di abil­ità fun­zion­ali (quan­tità, misura, peso, tempo, con­se­quen­zial­ità delle oper­azioni, ricostruzione grafica delle pro­ce­dure). I dolci real­iz­zati ven­gono gen­eral­mente con­sumati tutti insieme a fine pasto. 

LABORATORIO DI GINNASTICA
Il lab­o­ra­to­rio si svolge tutti i giovedì dalle 9.00 alle 12.00 ed è guidato dall’educazione di Comu­nità Fiorenza Domeni­chini, in pos­sesso del diploma ISEF. Quando si sof­fre di una qualche dis­abil­ità fisica, uno degli aspetti peg­giori è l’insorgenza di patolo­gie sec­on­darie all’handicap, come la depres­sione psichica che rende demo­ti­vati e pas­sivi. L’attività fisica riveste un ruolo fon­da­men­tale per con­trastare l’insorgenza depres­siva pro­muovendo l’impegno ed il movi­mento anche con sem­plici giochi di gruppo (palla, cer­chi…) final­iz­zati sem­pre allo sviluppo ed al man­ten­i­mento delle capac­ità moto­rie. Inoltre in base alle esi­genze e capac­ità di mobil­ità di ogni utente l’Educatrice può pro­porre eser­cizi individuali.

- USCITE NEL TERRITORIO
Una volta a set­ti­mana, o comunque quando il tempo lo per­me­tte sono orga­niz­zate uscite di gruppo nel ter­ri­to­rio come passeg­giate al mer­cato, al parco, al mare, in mon­tagna o nei parchi gioco. Tutti gli anni nel mese di dicem­bre prima delle vacanze natal­izie viene orga­niz­zato un pranzo al ris­torante, men­tre nel peri­odo estivo si svol­gono vis­ite gui­date. Queste inizia­tive hanno l’obiettivo di sti­mo­lare la social­iz­zazione e la conoscenza dell’ambiente cir­costante. Recen­te­mente sono state inoltre vis­i­tate la Fat­to­ria Didat­tica “Capra Matilda” di Roc­cal­begna, l’allevamento “Fio­rAl­paca” di Santa Fiora, il Parco Fau­nis­tico di Arci­dosso dove è stato con­sumato anche il pranzo al sacco. Durante queste vis­ite i ragazzi hanno potuto entrare in con­tatto con gli ani­mali, por­tato loro il cibo e l’acqua, un po’ di erba fresca e carote, riem­pito l’abbeveratorio e fatto le coc­cole. Stare con gli ani­mali fa bene alla salute e trasmette calore e fidu­cia, curare un ani­male offre nuove emozioni e nuovi sti­moli tat­tili che aiu­tano a stare più sereni ed adat­tarsi a ritmi ed esi­genze diverse dalle proprie.

- FESTE
Nel peri­odo di Natale e Carnevale  ven­gono orga­niz­zate delle feste al Cen­tro l’Aquilone ed i ragazzi sono impeg­nati diret­ta­mente negli addobbi e nella preparazione dei dolci che saranno poi offerti ai famil­iari che parte­ci­pano; si gioca a tombola con in pre­mio oggetti in ceram­ica real­iz­zati dai ragazzi, alla fine è pre­sen­tato un pic­colo spet­ta­colo musi­cale curato dalla Musi­coter­apista. Le feste sono un ulte­ri­ore momento di social­iz­zazione per i ragazzi, ven­gono invi­tate sia le famiglie che gli oper­a­tori della Asl.

- LABORATORIO DI ORTOTERAPIA E GARDINAGGIOPODERE BAZZINOCASTEL DEL PIANO
I ragazzi da mag­gio a set­tem­bre 2015 si sono impeg­nati in attiv­ità di ortoter­apia e gia­r­di­nag­gio presso il “Podere Bazz­ino” loc. Cel­lane a Cas­tel del Piano, gestito dalla Coop­er­a­tiva il Quadri­foglio. la vita all’aperto in stretto con­tatto con la natura, il sole, l’aria fresca, oltre a gio­vare al fisico, incor­ag­gia l’attività di relazione, ha una fun­zione ricre­ativa ed educa­tiva, con­tribuisce a risveg­liare inter­essi, senso di respon­s­abil­ità, sta­bil­ità emo­tiva, con­sapev­olezza di sè e del tempo; ha effetti anti­de­pres­sivi e cal­manti, migliora l’umore e le facoltà men­tali. I ragazzi hanno pulito, lavato e sis­tem­ato gli ortaggi nelle cas­set­tine; hanno dato il mangime alle galline e gio­cato con i cani. Ilm omento della colazione in gruppo è stata un ulte­ri­ore oca­sione per favorire la social­iz­zazione e la rec­i­p­roca conoscenza. Con l’aiuto degli oper­a­tori hanno inoltre real­iz­zato un pic­colo gia­rdino di fiori ed erbe aromatiche.

ATTIVITAREALIZZATE DURANTE IL PERIODO PRIMAVERAESTATE 2015

- LABORATORIO DI CUCINA
Durante il peri­odo estivo il lab­o­ra­to­rio di cucina si si svol­gerà presso “La Peschiera” di Santa Fiora gestita da Il Quadri­foglio Gruppo Cooperativo.

- LABORATORIO DI ORTOTERAPIA E GIARDINAGGIO “Podere La Sor­gente“
I ragazzi da mag­gio a set­tem­bre 2015 saranno impeg­nati in attiv­ità di ortoter­apia e gia­r­di­nag­gio presso il “Podere La Sor­gente” gestito da Il Quadri­foglio Gruppo Coop­er­a­tivo. La vita all’aperto in stretto con­tatto con la natura, il sole, l’aria fresca, oltre a gio­vare al fisico, incor­ag­gia l’attività di relazione, ha una fun­zione ricre­ativa ed educa­tiva, con­tribuisce a risveg­liare incor­ag­gia l’attività di relazione, ha una fun­zione ricre­ativa ed educa­tiva, con­tribuisce a risveg­liare inter­essi, senso di respon­s­abil­ità, sta­bil­ità emo­tiva, con­sapev­olezza di sé e del tempo; ha effetti anti­de­pres­sivi e cal­manti, migliora l’umore e le facoltà men­tali. I ragazzi saranno impeg­nati nella puli­tura, lavatura e sis­temazione degli ortaggi nelle cas­set­tine, il momento della colazione in gruppo è stata un’ulteriore occa­sione per favorire la social­iz­zazione e la rec­i­p­roca conoscenza. Inoltre con l’aiuto degli oper­a­tori / edu­ca­tori, potranno piantare fiori, erbe aro­matiche ed alcune verdure.

- PETTHERAPY
I ragazzi da mag­gio a set­tem­bre 2015 saranno impeg­nati nell’attività di pet-therapy presso il “Podere La Sor­gente” gestito da Il Quadri­foglio Gruppo Coop­er­a­tivo. Stare con gli ani­mali fa bene alla salute e trasmet­tere calore e fidu­cia, all­e­vare un ani­male offre nuove emozioni e nuovi sti­moli tat­tili che aiu­tano a stare più sereni ed adat­tarsi a ritmi ed esi­genze diverse dalle pro­prie. Vari studi ci dicono che la pet — ther­apy aiuta il movi­mento fisico rispet­tando la pos­si­bil­ità del dis­abile, aiuta a conoscere in diretta la natura, la diver­sità, i lim­iti dei cicli vitali e bio­logici, sti­mola l’elaborazione del lin­guag­gio ver­bale a par­tire dai toni di voce, aiu­tando a conoscersi e a miglio­rare la pro­pria immag­ine dinam­ica, aiuta ad indi­vid­uare i seg­nali non — ver­bali nella comu­ni­cazione, aiuta a svilup­pare la fidu­cia in se stessi, offre un senso di pro­tezione e quello di un legame di dipen­denza e di cura, aiuta ad appren­dere e ad inte­ri­or­iz­zare il senso di respon­s­abil­ità e fun­ziona da valvola di sfogo emo­tivo. Presso il podere i ragazzi potranno accud­ire gli ani­mali pre­senti (conigli, cav­alli, avel­li­nesi, pecore e galline), portare loro il cibo e l’acqua, un po’ di erba fresca e carote, riem­pire l’abbeveratoio e fare le coccole.

- USCITE NEL TERRITORIO
Presso il Parco Fau­nis­tico del Monte Ami­ata i ragazzi potranno fare passeg­giate e vis­itare gli ani­mali domes­tici pre­senti al Podere. Saranno orga­niz­zate inoltre uscite in mon­tagna con la pos­si­bil­ità di orga­niz­zare una grigli­ata per pranzo. Queste inizia­tive hanno l’obiettivo di sti­mo­lare la social­iz­zazione e la conoscenza dell’ambiente circostante.

Tito­lare del servizio
Soci­età della Salute, via Dante Alighieri, 10 — 58033 Cas­tel del Piano (GR)

Info
Cen­tro diurno di social­iz­zazione per dis­abili “L’Aquilone“
Via Nuova, 4 — Mon­te­laterone
58031 Arci­dosso (GR)
Tel. e fax 0564 964211

 

ESCURSIONI, GITE E USCITE DEL CENTRO DIURNO DI SOCIALIZZAZIONE L’AQUILONE 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi